ANFORAH 
Rassegna di poesia, pittura,
letteratura e altro 
"L'immagine della poesia è la poesia dell'immagine"
« HOME PAGE | WebArtMagazine | ArteNetwork@AlterVista
Renzo Maggiore

Meditation - (immagini di F. Boffoli)

Tentazione 1
Tentazione 1
Fedele Boffoli
Nella poesia di Renzo Maggiore c'è lo scontro fra la sua personalità, la cultura e la società moderna: personalità, quella di un giovane intellettuale che sa interpretare la vita; la cultura, quella attuale, rinvigorita dalle conoscenze internazionali del poeta e da un personale idealismo romantico; la società, quella di un inizio secolo fatta ancora di pizzicagnoli e guerrafondai: "Finì la guerra, finì l'ingiustizia. L'Anima tornò al suo villaggio per vivere, in eterno, il momento della Verità" (da "L'Ultimo Samurai" - Prosa).
Essere poeta in un'epoca come la nostra vuol dire diventare adulto e maturo prima degli altri, vuol dire essere divorato vivo dalla normalità, dal falso moralismo e perbenismo e dal silenzio, vuol dire navigare nell'insopportabile disagio della coscienza, nel romantico non star bene nella propria pelle, nella scoperta di verità che pochi eletti riescono ad individuare: "Se ti imbarcherai sulla nave dell'anima, come Ulisse affronterai peripezie, e allenerai l'immagine fanciulla..."(da "Il Paese Bianco").
La funzione del poeta nella società moderna non è più decorativa come nell'Ottocento e nel primo Novecento, ma tende a dilatare le dimensioni delle sue competenze, non ultima quella di provocare con la parola, l'unico veicolo per arrivare al cuore e all'anima dell'uomo e alle sue rare intuizioni: "Scopro a Ponterosso, che posso cavalcare l'onda sereno (anche controvento), che il mare grande e generoso, è aperto ai cuori affluenti, perchè è foce e sorgente" (da "Gabbiani a Ponterosso").
I versi di Renzo Maggiore sono una musica lieve e penetrante, dove gli strumenti della lingua sono gli stessi dell'uomo della strada, ma la "pronuncia" è diversa, com'è diversa la sintassi romantico-idealista: "ogni sera, faccio pace con il mare, qui seduto sull'amica pietra, antica amante delle maree..." (da "Ogni Sera").

Tentazione 2
Tentazione 2
Fedele Boffoli
Le parole di Renzo Maggiore sono interpretate e rese visibili dalle opere pittoriche di un altro poeta-pittore del nostro tempo: Fedele Boffoli, che dell'arte totale ha fatto un modo di vivere.
Fedele Boffoli illustra le poesie di Maggiore, il quale affida alle immagini di questo suo amico di viaggio il suo pensiero.
L'immagine, quindi, diventa il mezzo per concretare il mondo onirico di questo poeta e le opere di Fedele Boffoli danno mobilità, stabiliscono associazioni, suscitano contrasti ai versi di Maggiore e nessuno meglio di Boffoli, che è passato attraverso le sue esperienze ed altre ancora (poesia, letteratura, fotografia, teatro, musica) avrebbe potuto interpretare il suo sentimento.

Eraldo Di Vita


Altre opere di Fedele Boffoli possono essere viste presso il sito internet: Artepensiero.





Le opere

Clicca la foto
per leggere la poesia

Alla foce dell'Isonzo

Amerigo Vespucci

Dove risorge il fiume

Gabbiani a Ponterosso

Il paese bianco

L'arpa dell'aquila

Ogni sera

Onde sul promontorio

Sorgenti dell'Isonzo

Sotto le tue fronde


Sugli "SPUNTI"...


Spunto da "Il Monaco"

Spunto da "Il mondo dei sogni"

Spunto da "L'ultimo Samurai"

Chi è Renzo Maggiore

Renzo Maggiore
Orologio Zen
Orologio Zen
Fedele Boffoli
Renzo Maggiore, nato a Trieste il 21 gennaio 1972, si è diplomato nel 1991 presso il liceo classico F. Petrarca di Trieste e laureato in Scienze Politiche all'Università di Trieste; svolge attualmente l'attività di formatore professionista, occupandosi di comunicazione, leadership, gestione emozionale, motivazione, orientamento, espressione creativa, sistemica, tenendo corsi, consulenze e proponendo dispense operative di propria ideazione, che sta raccogliendo in un manuale.
Nel 2001 fonda un'associazione culturale di nome Art of Communication e propone seminari di sua ideazione: Gestione delle emozioni, Sistemica e Mission, La Via della Vita (una ricerca di tipo spirituale sui testi sacri). E' stato giornalista Pubblicista dal 1994 fino al 2002 collaborando in particolare con il quotidiano Il Piccolo, pubblicando articoli e servizi specifici sui temi dell'insegnamento (su cui ha svolto la tesi di laurea) e della comunicazione.
Scrive testi musicali, numerosissime poesie, pensieri, spunti tratti da film e rappresentazioni teatrali, fiabe. Pubblica i suoi scritti in antologie (su cartaceo e in rete), ottenendo segnalazioni anche in concorsi nazionali, in particolare ottiene un riconoscimento nel concorso indetto dal programma radiofonico Zapping sull'11 settembre: la poesia "Tempo del dolore" (presente nella silloge "Aurora spirituale", pubblicata da Sovera nel 2004) viene interpretata nell'ambito del programma e inserita nella raccolta "Ondate di rabbia e di paura. La voce dei poeti dopo l'11 settembre".
E' presente, tra gli altri, nei siti culturali nuoviautori, poesia creativa e rottanordovest e nella raccolta "Poesia creativa" (Oceano edizioni). Organizza sempre più assiduamente serate di musica e poesia, frequentando i salotti culturali triestini e nazionali.
La sua carriera artistica lo ha visto impegnarsi inoltre nel campo dell'animazione dei villaggi turistici in qualità di attore e vocalist, ma anche di istruttore di tennis e responsabile sport... . Ha partecipato a serate di cabaret, karaoke e varietà, presentandone alcune e curandone la regia.
Nell'anno 2003 è stato selezionato dal Centro Europeo di Toscolano per il corso Autore di testi, e, attualmente collabora con vari compositori per la creazione di un repertorio di musica inedita.
Suona il pianoforte, la chitarra, la batteria e canta nel coro gospel/spiritual de I Menestrelli Tergestini, diretto del maestro Paolo Voltolini... . Si è esibito in vari teatri, salotti e caffè storici triestini. Sogna una carriera di cantautore ed una casa sul mare in stile biocompatibile.
Allievo del maestro Dino Castelli, ha fatto alcune comparse in film girati a Trieste.

E-mail: renzomaggiore@yahoo.it

E-mail: info@fedeleboffoli.it